fattoria didattica

All’interno dell’azienda vengono adottate modalità produttive a basso impatto volte a dimostrare come, adottando una serie di buone pratiche facilmente replicabili, ecosistemi agricoli e naturali possano lavorare in sinergia traendone benefici reciproci.

In occasione delle visite vi accompagneremo alla scoperta delle specie animali legate agli ecosistemi agricoli incluse quelle che offrendo i loro servizi consentono di limitare l’utilizzo di insetticidi e fitofarmaci. Rifugi per gli insetti utili, stagni in grado di ospitare anfibi e libellule, cassette nido per uccelli insettivori e rapaci nonché per pipistrelli si alternano a piccole coltivazioni a formare un grande orto in cui gli “ospiti” divengono dei validi alleati.

Tra le razze oggetto di progetti di recupero anche gli asini sardi che vi accompagneranno nelle visite all’oliveto, ai pascoli ed al bosco, per conoscere da vicino la biodiversità che può essere ospitata dagli ecosistemi agricoli tradizionali.


Particolare attenzione è stata posta nella scelta degli animali ospitati presso la fattoria:
la Capra facciuta della Valnerina, le galline di razza Ancona e Livornese, tutte razze un tempo presenti nei cortili ma che oggi sono state sostituite da razze maggiormente produttive con il rischio che vadano definitivamente perdute.